LA NUOVA STRUTTURA LASCIATA A SE STESSA DAL PRESIDENTE DEL MUNICIPIO 5 G. BOCCUZZI E DALL'ASSESSORE ALLE POLITICHE CULTURALI, SPORTIVE E GIOVANILI M.T. BRUNETTI E QUESTO NE E' IL RISULTATO...

Scritto da Data Lunedì, 15 Ottobre 2018 Pubblicato in Quartiere Letto 379 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)

Quando veniva detto che i giardini dovevano essere chiusi di notte… c’era chi li voleva aperti.
Quando noi dicevamo che il campo doveva rimanere custodito e chiuso finché non fosse stato riaffidato all'Associazione (che naviga tra l'incudine e martello) loro... lo volevano aperto e incustodito.

Oggi vogliono i giardini chiusi.
Oggi ci si preoccupa della pulizia del campo e di null’altro altro, tutti gli altri problemi… o non si vedono o si fa finta di non vedere.

Ora stanno raccogliendo delle firme per poter far chiudere i giardini di notte... peccato che non hanno fatto lo stesso quando hanno deciso, insieme al Municipio, di lasciarli aperti: sono proprio senza VERGOGNA.

Un’estate di fuoco per i cittadini: Urla e  musica alta fino alle 6:00 del mattino, forte puzza di urina e danni alla struttura... questo è oggi il nuovo campo sportivo nato sul vecchio campo “La Pista”  che vent'anni fa circa era stato voluto ed ottenuto dai giovani del quartiere.

Tutto questo degrado è stato opera del Comitato Genitori scuola Enrico Toti con il grave silenzio assenso del presidente del Municipio 5 G.Boccuzzi e dall’ assessore alle Politiche Culturali, Sportive e Giovanili M.T. Brunetti.

Poco più di un anno fa, quando noi avevamo predetto questa situazione, accusando pubblicamente i suddetti signori (B&B) di voler lasciare incustodita la struttura, si sono precipitati a smentire affermando che sarebbe stata data in affido temporaneo alla scuola Enrico Toti, la quale ha rifiutato più volte non avendo un professore di ginnastica delegando l’offerta a chi gestisce la palestra della scuola.                                    

Il campo sarebbe stato usato la mattina dagli studenti e sarebbe rimasto chiuso il resto della giornata, notte compresa, fin quando non ci fosse stato il bando: che sicuramente verrà fatto tale da poter escludere chi dal 1999  gestiva il campo in pieno rispetto del quartiere, visto che è un bene del quartiere stesso.

Dopo che la ASC Pigneto Team rinunciava alla custodia della struttura che gli era stata affidata dalla precedente amministrazione, è stato aperto un varco nella recinzione della struttura lasciando che il campo rimanesse incustodito, e la colpa  di questo atto vandalico veniva scaricata vigliaccamente sui ragazzi.


Ora i cittadini che vivono li davanti sono arrabbiati perché non riescono più a riposare nemmeno la notte perché fino alle 4/6 del mattino il campo è pieno di persone che lo hanno scambiato per un luogo dove si svolgono feste e per un pisciatoio.


Alla struttura sportiva è stato creato un danno erariale e riteniamo che la responsabilità sia del Presidente del Municipio 5 G. Boccuzzi e dell’Assessore allo Sport M.T. Brunetti.

Ecco come si presenta il campo oggi e il suo ben "uso":

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Naturalmente c'è posto anche per gli "innocenti" cani