DOPO L'AMERICANO A ROMA (A. SORDI), UN MARZIANO AL CAMPIDOGLIO (MARINO) ORA... UN MARZIANO AL PIGNETO...

Scritto da Data Venerdì, 29 Aprile 2016 Pubblicato in DerPignetoSemoNoi.it-Sito Ufficiale del Gruppo Giovanile Pigneto Letto 88 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)

Nel vedere chi accompagnava i candidati Pd, Giachetti al Comune di Roma e Rosi al Municipio V, mercoledì 20 aprile al Pigneto, precisamente all’isola… “che non c’è più”, siamo rimasti esterrefatti. Non credevamo ai nostri occhi. Possibile che tutto ciò stava succedendo al Pigneto? Certamente non conoscendo bene il quartiere i due candidati si sono dovuti appoggiare a questo individuo venuto da chi sa quale pianeta che li ha portati nei luoghi e informati di quali problemi avesse il quartiere e che progetti ci sono per il futuro. I cittadini del Pigneto, quasi la totalità, sono rimasti chiusi nelle loro case, nei negozi e qualcuno persino nella propria auto quando se li è visti passare davanti, insomma ci sono stati attimi di terrore. Le voci hanno cominciato a circolare anche per il resto del quartiere… “davvero??”, “Possibile?”,” Cosa da non credere”… “UN MARZIANO AL PIGNETO!?”… “Si, si un marziano è un marziano” … la gente impaurita scappa in tutte le direzioni e aveva una paura folle che potesse andare anche di là del ponticello (lato giardini) non sapeva cosa fare: C’era chi diceva di stare tranquilli; che da quella parte non sarebbero venuti perché lì non ci sono problemi… per ora; chi affermava che dalla parte dei giardini non aveva possibilità di atterrare. Intanto quei cittadini che conoscono e studiano l’universo affermano il contrario, di stare attenti a queste entità, se cosi si possono chiamare, perché sono im... prevedibili ed invisibili a noi comuni mortali, visto che il loro lavoro è quello del mistero, dell’occulto e del paranormale. Tramano di nascosto, al buio e poi ti… colpiscono. Affermano, con prove, che questo personaggio già gira da questa parte del quartiere, mimetizzata da persona comune e con lei altri esseri viventi sconosciuti, anche essi provenienti da altri “Pianeti”, ed hanno già creato diversi problemi ed ora, hanno in mente di crearne degli altri. COSA STA SUCCEDENDO ORA?!?! MA... MA... FERMI, FERMI… NON SCAPPATE, NON E’ UN MARZIANO E’ L’ASSESSORE, ANCORA PER POCO, ALL’AMBIENTE DEL NOSTRO MUNICIPIO… GIULIA PIETROLETTI… SI, SI SIGNORI ANCORA LEI.

Quando parla sembra che per lei è tutto nuovo, che non sapeva dello spaccio, della micro-criminalità a cielo aperto. Con area ingenua, molto ingenua, vuol far credere a tutti, specialmente a chi sta accompagnando in quel momento, che il resto è tutto a posto e lo fa per nascondere le sue… scorrettezze verso gli umani, verso di noi: Si verso di noi perché non siamo nella sua Galassia, nella sua sfera di… amici, perché noi siamo veri e schietti.

Se oggi non ci sono gli spogliatoi al nuovo campo è anche grazie a lei ed ai suoi “amici-nemici”, Comitato Genitori Scuola E. Toti, che con quest’ultimi sta cercando di colpire chi lavora davvero per il sociale. Se il giardino ha poco spazio per giocare è anche grazie a lei e i suoi “amici-nemici”. In quel pezzo di giardino, per chi non lo sapesse o fa finta di non sapere, prima c’era una pista di pattinaggio che noi usavamo per giocare a pallone, lo abbiamo fatto riqualificare ed è cominciato tutto nel 1996, questo personaggio e i suoi “amici-nemici” dov’erano? Una volta costruito il campo, consegnato nel giugno 1999, abbiamo chiesto di poterlo gestire in modo che nessuno poteva specularci sopra e per salvaguardarlo. Il 17maggio 1999 è stata costituita l'Associazione Sportiva Culturale Pigneto Team, senza fini di lucro, che dopo 17 ANNI E’ ANCORA PRESENTE ATTIVAMENTE SUL TERRITORIO E CHE QUESTA PERSONA CON I SUOI “AMICI-NEMICI” VOGLIONO FAR CHIUDERE A TUTTI I COSTI E NOI CI CHIEDIAMO IL PERCHE’.
L’ ASCP per mezzo dello sport cerca di portare i ragazzi via dalle “strade”, di aiutare tutte quelle famiglie che per un motivo o per un altro non possono permettersi di portare i propri figli in altre strutture sportive a pagamento. L’ASCPT è l’unica che fa integrazione vera e lei (il marziano) con i suoi “amici-nemici” ne sono benissimo a conoscenza. Se nei giardini ci sono dei pericoli per i bambini è anche grazie a lei e ai sui “amici-nemici”: basta guardarli anche da fuori per capire quello che stiamo scrivendo. Oggi il campo e le attività dell’ASCPT sono più importanti di prima perché diventerebbero un deterrente per chi vuole fare i propri porci comodi nelle aree limitrofe, in particolare i giardini dove ci sono i bambini.

Ora siamo venuti a conoscenza che uno dei progetti futuri di cui riferiva a i neo candidati è quello di creare un’altra sorta di Isola Pedonale in via del Pigneto davanti alla Palestra H2O: In questo tratto di strada c’è già un progetto, che rientra nel famoso “Contratto di Quartiere” già finanziato, che riguarda la viabilità e non la chiusura della strada ed è quello che ha affermato il sig. Di Biase funzionario del Dipartimento Patrimonio del Comune di Roma alla riunione avvenuta presso il Municipio di recente. Praticamente vogliono fare un proseguimento dell’Isola Pedonale con “annessi” e “connessi”.

Il contratto di quartiere prevedeva un Percorso Pedonale Protetto, che come si può costatare si interrompe in Circonvallazione Casilina e riprende dopo via A. Balbi, per arrivare a Piazza dei Condottieri.
Per la realizzazione del pezzo mancante sono ancora disponibili dei fondi, che oltre al marciapiede prevedono l'ampliamento della stradra ed è evidente per chi ci vive, che questo significa mettere in sicurezza un tratto ora pericoloso ed quello che noi vogliamo... non un'altra isola pedonale.

In rosso il tracciato del Percorso Pedonale Protetto.