NCA, Manifestazione di sabato 21 maggio 2016: DUE PAROLE SULLA MANIFESTAZIONE DI SABATO 21 MAGGIO 2016...

Scritto da Data Martedì, 24 Maggio 2016 Pubblicato in Articoli Letto 240 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)

Iniziativa volta ad attirare l’attenzione di tutti sullo stato di abbandono del NUOVO CINEMA AQUILA.

 
Prima di tutto un ringraziamento a tutti i presenti per la loro attiva partecipazione. La manifestazione, teniamo a precisare, autorizzata dalla Questura di Roma, ha avuto inizio alle 18 davanti al cinema quando una trentina di persone, in maggioranza volti storicamente conosciuti nel quartiere, si è riunita per esporre il proprio disappunto riguardo le condizioni di abbandono da 11 mesi del cinema AQUILA; dopo un breve intervento di alcuni dei residenti e dei dipendenti lasciati senza lavoro, abbiamo esposto il seguente striscione in Via l’Aquila:
 

 
E ci siamo diretti tutti insieme verso via del Pigneto in direzione dei giardini, man mano che andavamo avanti molti cittadini si sono aggregati al corteo facendo crescere il numero dei partecipanti. Davanti alla scuola E. Toti, tra il campo sportivo (altro nodo dolente del quartiere gestito da un’amministrazione che si è dimostrata quantomeno, non all’altezza!) e la fermata della Metro C Pigneto, ci siamo fermati come potete vedere dall’immagine qui di seguito, perché…
 
 
Casualmente, all’ interno dei giardini della scuola elementare E. TOTI, si stava svolgendo un comizio presenziato dall’ On. Stefano Fassina candidato sindaco di Roma e dal candidato alla Presidenza del Municipio V Stefano Veglianti. Quale migliore occasione di questa per farci sentire con forza, ma sempre nel rispetto delle regole? Risultato? L’ On. Stefano Fassina è uscito in strada ad ascoltare le nostre ragioni portando quindi, maggiore risonanza al problema.
 
 
Questo è solo l’ inizio, vogliamo continuare a far sentire la nostra voce a qualunque candidato venga a fare visita al Pigneto, per mantenere alta l’attenzione e magari strappare qualche promessa (che prontamente rivendicheremo in caso venga disattesa!).
 

Residenti Storici